Linea 4,8 mm

POSA DI FACCIATE ESTERNE

In collaborazione con MAPEI (adesivi e sigillanti), TUSCAN Leveling System (sistemi di posa) e Profilitec (profili per pavimenti).
La posa di lastre sottili LINEA di Atlas Concorde come rivestimento di facciate esterne richiede gli stessi accorgimenti delle tradizionali piastrelle in clinker o gres porcellanato a spessore tradizionale, in particolare è preferibile e consigliabile una vera e propria progettazione prima dell’installazione.

VERIFICA DEL SUPPORTO A PARETE
Sono diverse le tipologie di supporto che possono prevedere l’applicazione delle lastre sottili LINEA su facciate esterne, per questo Atlas Concorde consiglia di procedere ad alcune verifiche e accorgimenti a seconda del materiale che caratterizza il supporto stesso.

Calcestruzzo armato
In genere si tratta di superfici non sufficientemente stabili per ricevere la posa diretta del rivestimento ceramico, perciò Atlas Concorde consiglia di verificare e nel caso di approntare la realizzazione di un intonaco prima della posa delle lastre sottili LINEA e comunque di verificare sempre che il calcestruzzo sia:

  • Stagionato (da 3-6 mesi a seconda del tipo di calcestruzzo, dello spessore e delle condizioni climatiche);
  • Meccanicamente resistente;
  • Esente da problemi di ritiro e fessurazione;
  • Integro e pulito per non pregiudicare l’adesione delle lastre sottili LINEA. Per questo è opportuno effettuare un’accurata pulizia di tutta la superficie mediante idrolavaggio o sabbiatura.

Intonaco cementizio
L’intonaco a base cemento rimane il rivestimento murale più usato nella protezione e finitura superficiale anche delle facciate esterne. Atlas Concorde ricorda che prima della posa del materiale ceramico, l’intonaco cementizio deve essere controllato nei seguenti parametri:

  • Stagionato (7-10 gg per cm di spessore);
  • Meccanicamente resistente;
  • Esente da problemi di ritiro, fessurazione e privo di parti friabili.
  • Integro e pulito per non pregiudicare l’adesione delle lastre sottili LINEA.

Per una maggiore conformità a questi parametri Atlas Concorde consiglia di realizzare gli intonaci con malte cementizie ad alta resistenza allo strappo e alta resistenza alla flessione/compressione, eventualmente addittivate e di armare l’intonaco così realizzato con reti metalliche zincate in corrispondenza delle fasce marcapiano e tra calcestruzzo e muri di tamponamento.
Sia che si tratti di supporti con calcestruzzo sia che si tratti di intonaco cementizio, prima di procedere con la posa delle lastre sottili LINEA è indispensabile curare la planarità della parete evitando così vuoti e bolle d’aria tra la lastra e il supporto, causa di rotture e distacchi. Sarà dunque necessario correggere eventuali imperfezioni della parete utilizzando malte livellanti.

Prodotti consigliati per correzione e livellamento del supporto.

  Prodotto Caratteristiche Note
Realizzazione di intonaci cementizi esterni destinati al rivestimento ceramico MAPEI – PLANICRETE Lattice di gomma sintetica da miscelare con acqua alla malta cementizia La malta così addittivata dovrà avere uno spessore di almeno 10 mm.
Livellamento supporti di facciate esterne MAPEI – PLANITOP FAST 300 Rasatura cementizia  
Livellamento supporti di facciate esterne MAPEI – NIVOPLAN Rasatura cementizia Da miscelare con acqua e lattice di gomma sintetica tipo MAPEI – PLANICRETE

 

POSA DELLE PIASTRELLE
Prima di procedere con la posa delle lastre sottili LINEA su facciate esterne è assolutamente necessario scegliere il collante più idoneo in base alle condizioni climatiche. Solo successivamente si procederà con la posa.

Doppia spalmatura

  • Pulire le piastrelle sottili LINEA con un semplice lavaggio in acqua pulita e solo se necessario (presenza notevole di polvere).
  • Applicare l’adesivo mediante spatola con denti arrotondati (dentatura 5x7mm inclinata a 60°) stendendo prima uno strato sottile sulla parete mediante il lato liscio della spatola e, successivamente, applicando lo spessore desiderato con la parte dentata.
  • Applicare l’adesivo anche sul retro delle lastre sottili LINEA per evitare vuoti o bolle d’aria tra la parete e la superficie ceramica che possono portare a rotture o scollamenti in caso di particolari sollecitazioni.

La tecnica della doppia spalmatura utilizzata per applicazioni su facciate esterne consente inoltre di ripartire uniformemente le tensioni tra rivestimento e supporto dovute ad esempio alle variazioni termiche.

Posa
Successivamente applicare la lastra sottile alla parete in modo che l’adesione sia perfetta e il livellamento omogeneo. Atlas Concorde consiglia di procedere utilizzando una spatola gommata (o due ventose per i grandi formati) eseguendo una omogenea battitura della superficie evitando però tassativamente l’uso di martelli in gomma.

Fuga
A seconda dei formati utilizzati si dovranno prevedere fughe diverse.

  • Fuga non inferiore a 5 mm per i formati 30×60 cm e 60×60 cm;
  • Fuga non inferiore a 8 mm per i formati 30×120 cm e 60×120 cm;
  • Nel caso di posa a correre le lastre andranno sfalsate al massimo di 1/3 del lato lungo (20 cm per il 30×60 cm; 40 cm per il 60×120 e 30×120 cm).

Per la posa a rivestimento esterno delle lastre sottili LINEA, Atlas Concorde suggerisce di affidarsi al sistema di installazione TUSCAN LEVELING SYSTEM che consente facilmente di:

  • Eliminare i dislivelli tra lastra e lastra;
  • Mantenere la posizione desiderata di ogni lastra;
  • Ridurre i tempi di posa.

Prodotti consigliati per la posa delle piastrelle.

  Prodotto Caratteristiche Note
Periodo estivo. Clima caldo e/o condizioni climatiche avverse MAPEI – KERABOND + ISOLASTIC Adesivi cementizi ad alte prestazioni, altamente deformabili. C2E S2 – EN 12004
Periodo invernale. Clima freddo e umido. Formati: 30×60, 60×60, 30×120 cm; MAPEI – ELASTORAPID Adesivi cementizi ad alte prestazioni, altamente deformabili, a presa rapida C2FTE S2 – EN 12004
Periodo invernale. Clima freddo e umido. Formati: 60×120 cm; MAPEI – KERAQUICK + LATEX PLUS Adesivi cementizi ad alte prestazioni, altamente deformabili, a presa rapida C2FT S2 – EN 12004

 

STUCCATURA
Atlas Concorde consiglia di eseguire la stuccatura delle fughe utilizzando malte cementizie ad alte prestazioni e di eseguire tale operazione 2-3 ore dopo la posa solo nel caso di adesivi a presa rapida, mentre è necessario attendere almeno 4-8 ore per gli adesivi a presa normale.

Prodotti consigliati per la stuccatura delle fughe

  Prodotto Caratteristiche Note
Stuccatura fughe facciate esterne MAPEI – ULTRACOLOR PLUS Stucco per giunto aperto CG2 – EN 13888

 

GIUNTI E SIGILLATURA
Oltre al tassativo rispetto di posizione e dimensione dei giunti strutturali presenti sul fabbricato, l’applicazione delle lastre sottili LINEA su facciate esterne deve prevedere la realizzazione di giunti di frazionamento in corrispondenza di fasce marcapiano, di discontinuità (come angoli o spigoli) e comunque in modo da dividere la superficie in campiture non superiori ai 9-12 mq.
I giunti di frazionamento dovranno essere di circa 1cm di larghezza e comunque dimensionati in funzione delle proprietà elastiche del sigillante. Per questo Atlas Concorde consiglia di utilizzare sigillanti siliconici monocomponente a reticolazione neutra, in grado inoltre di impedire la formazione di antiestetiche macchie ed aloni.

Prodotti consigliati per la sigillatura dei giunti.

  Prodotto Caratteristiche Note
Sigillatura giunti di frazionamento MAPEI – MAPESIL LM Sigillante siliconico monocomponente a reticolazione neutra. Allungamento massimo di esercizio pari al 25% della larghezza del giunto.

 

MAPETHERM E LINEA
Le lastre sottili Linea possono essere posate come rivestimento di facciate esterne anche in abbinamento al sistema di isolamento Mapetherm della Mapei, creando così un progetto innovativo di cappottatura degli edifici.
Tale sistema, studiato principalmente per destinazioni residenziali (edifici con altezza massima di 7 piani) in cui non è presente l’isolamento a cappotto, prevede la creazione di un vero e proprio strato di isolante sulla facciata esterna dell’edificio che viene completato dalla finitura in gres porcellanato tramite incollaggio  di lastre sottili Linea.
Il sistema è ottimizzato se si utilizzano collezioni della gamma Linea con colori chiari o, comunque, con indice di riflettenza >20%.

Contatti Invia Commenti